PROGETTO ENABLE

ue-e1619700196785

Il Progetto ENABLE - Early Network-based Action against abusive Behaviours to Leverage victim Empowerment si fonda sul protocollo ZEUS, siglato nel 2018 e rinnovato nel 2019, tra la divisione Anticrimine della Polizia di Milano e il CIPM di Milano per l’effettiva applicazione della legge no. 38/2009 e 119/2013 sulla violenza domestica e sullo stalking.
Il protocollo garantisce una risposta precoce, integrata e su più livelli alla violenza domestica; questo implica che l’autore di violenza domestica o stalking, che viene ammonito, sia immediatamente preso in carico dall’équipe del CIPM per un trattamento clinico/criminologico. Contemporaneamente a chi ha subito atti violenti o persecutori verranno indicati i centri specializzati presenti sul territorio.

Seguendo questo iter possono essere raggiunti numerosi obiettivi:

  • la prevenzione della violenza di genere attraverso l’invio precoce al trattamento per le persone ammonite
  • produrre, attraverso il trattamento, cambiamenti nei soggetti ammoniti, allo scopo di sospendere gli atti violenti e persecutori
  • la creazione di una forte rete e di partenariati tra forze dell’ordine e altri enti del territorio, che consentirà un aumento di soggetti
    ammoniti che accedono precocemente a un percorso di trattamento
  • la protezione delle vittime attraverso l'accesso ai servizi specialistici
  • far conoscere i diritti a chi subisce atti persecutori e migliorarne i sentimenti percepiti di sicurezza e benessere
  • la presenza di professionisti qualificati sul territorio

Grazie al progetto ENABLE, il protocollo ZEUS verrà siglato in altre 8 città italiane.
Per rimanere aggiornato sugli step progettuali continua a seguire il sito

COS’E’ L’AMMONIMENTO o LA PROCEDURA DI AMMONIMENTO

L’ammonimento è un provvedimento che ha lo scopo di “richiamare” o “avvertire” una persona che compie atti persecutori e/o violenti, che non costituiscono ancora reato, affinché interrompa la propria attività molesta prima di andare incontro ad un peggioramento che renda inevitabile l’attivazione di un processo penale.

Per saperne di più

LO STALKING

Lo stalking (dall’inglese “to stalk” che significa letteralmente “appostarsi”, “avvicinarsi”, “braccare”) è un reato che raggruppa in sé qualunque tipo di comportamento persecutorio compiuto in modo ripetitivo e fastidioso nei confronti di una persona.
La stalking è reato secondo l’articolo 612 BIS del Codice Penale

Per saperne di più

LA VIOLENZA DOMESTICA E IL MALTRATTAMENTO

Con l’espressione violenza domestica si fa riferimento a diverse forme di violenza fisica, sessuale, psicologica ed economica che sono messe in atto da un membro della famiglia nei confronti di un altro componente del nucleo familiare (indipendentemente dal fatto che l’autore o l’autrice di tali atti condivida o abbia condiviso con la vittima la stessa casa). La violenza domestica si può verificare anche nei confronti di ex coniugi o ex partner.
La violenza domestica è reato secondo l’art. 572 del Codice penale    

Per saperne di più

This publication solely reflects the views of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained herein.